Home | Termini e Definizioni

Termini e Definizioni

Termini e definizioni estratte da norme tecniche italiane e europee riguardanti il calcestruzzo e le strutture in calcestruzzo.
Inserisci il termine o la definizione che desideri conoscere:
Trovati: 25
additivo
Materiale aggiunto in piccole quantità rispetto alla massa del cemento, durante il processo di miscelazione del calcestruzzo allo scopo di modificare le proprietà del calcestruzzo fresco o indurito
Fonte:UNI EN 206-1
agente modificatore di viscosità
Additivo che ha l'effetto di aumentare la resistenza alla segregazione del calcestruzzo autocompattante fresco modificandone la viscosità
Fonte:UNI 11040:2003
aggiunta
Materiale finemente suddiviso usato nel calcestruzzo allo scopo di migliorare certe proprietà o di ottenere proprietà speciali. La presente norma considera due tipi di aggiunte inorganiche: - aggiunte praticamente inerti (tipo I); - aggiunte pozzolaniche o ad attività idraulica latente (tipo II)
Fonte:UNI EN 206-1
aggiunta
Materiale finemente suddiviso usato nella preparazione del calcestruzzo allo scopo di migliorare certe proprietà o di ottenere proprietà speciali
Fonte:UNI 11040:2003
aggregati
Materiali lapidei naturali destinati alla confezione di calcestruzzi definiti e rispondenti alle norme. Sono caratterizzati da una massa volumica in mucchio generalmente compresa tra 1300 kg/m3 e 1800 kg/m3, ovvero da una massa volumica del granulo compresa tra 2100 kg/m3 e 2900 kg/m3
Fonte:UNI 8520-1:1999
aggregato
Materiale minerale granulare adatto per l'impiego nel calcestruzzo. Gli aggregati possono essere naturali, artificiali o riciclati da materiali precedentemente usati nella costruzione
Fonte:UNI EN 206-1
aggregato
Materiale granulare utilizzato in edilizia. L'aggregato può essere naturale, industriale o riciclato
Fonte:UNI EN 12620:2003
aggregato artificiale
Aggregato di origine minerale derivante da un processo industriale che implica una modificazione termica o di altro tipo
Fonte:UNI EN 13055-1:2003
aggregato fine
Aggregato i cui granuli passano per il (85-90)% allo staccio da 4 mm (sabbia)
Fonte:UNI 11040:2003
aggregato fine
Designazione attribuita all'aggregato più fine la cui dimensione superiore D è minore o uguale a 4 mm
Fonte:UNI EN 12620:2003
aggregato grosso
Designazione attribuita all'aggregato più grosso la cui dimensione superiore D è maggiore o uguale a 4 mm e la cui dimensione inferiore d è maggiore o uguale a 2 mm
Fonte:UNI EN 12620:2003
aggregato industriale
Aggregato di origine minerale derivante da un processo industriale che implica una modificazione termica o di altro tipo
Fonte:UNI EN 12620:2003
aggregato leggero
Aggregato di origine minerale avente massa volumica delle particelle granulari essiccate in stufa ?2 000 kg/m3 determinato secondo la EN 1097-6 oppure massa volumica essiccata in forno ?1 200 kg/m3 se determinato secondo la EN 1097-3
Fonte:UNI EN 206-1
aggregato leggero
Aggregato di origine minerale avente massa volumica particellare npn maggiore di 2000 kg/m3 o massa volumica in mucchio non maggiore di 1200 kg/m3
Fonte:UNI EN 13055-1:2003
aggregato misto
Aggregato consistente in una miscela di aggregati grossi e fini
Fonte:UNI EN 12620:2003
aggregato naturale
Aggregato di origine minerale che è stato sottoposto unicamente a lavorazione meccanica
Fonte:UNI EN 12620:2003
aggregato normale
Aggregato avente massa volumica delle particelle essiccate in stufa, determinato secondo la EN 1097-6, >2 000 kg/ m3 e < 3 000 kg/ m3
Fonte:UNI EN 206-1
aggregato pesante
Aggregato avente massa volumica delle particelle essiccate in forno secondo la EN 1097-6, >3000 kg/m3
Fonte:UNI EN 206-1
aggregato riciclato
Aggregato risultante dalla lavorazione di materiale inorganico precedentemente utilizzato in edilizia
Fonte:UNI EN 12620:2003
agitatore
Attrezzatura generalmente montata sul telaio di un automezzo e capace di mantenere il calcestruzzo fresco in uno stato omogeneo durante il trasporto
Fonte:UNI EN 206-1
aria aggiunta
Bolle d'aria microscopiche incorporate intenzionalmente nel calcestruzzo durante la miscelazione, normalmente impiegando un agente tensioattivo; le bolle sono pressoché sferiche e il loro diametro è generalmente compreso tra 10 mm e 300 mm
Fonte:UNI EN 206-1
aria intrappolata
Vuoti d'aria nel calcestruzzo non aggiunti intenzionalmente
Fonte:UNI EN 206-1
attrezzatura non agitante
Attrezzatura utilizzata per trasportare calcestruzzo senza agitazione, come definita in 3.1.17, per esempio un camion oppure un secchione
Fonte:UNI EN 206-1
autobetoniera
Dispositivo per miscelare il calcestruzzo, montato su un telaio di un automezzo, capace di miscelare e consegnare un calcestruzzo omogeneo
Fonte:UNI EN 206-1
azioni dell'ambiente
Azioni chimiche e fisiche alle quali è esposto il calcestruzzo e che producono effetti sul calcestruzzo o sull'armatura o su inserti di metallo che non sono considerati come carichi nella progettazione strutturale
Fonte:UNI EN 206-1
Perchè iscriversi:
  • iscrizione gratuita
  • iscrizione alla newsletter di Netconcrete che consente di ricevere gli aggiornamenti tecnici e tante altre notizie importanti riguardanti il mondo dell’edilizia.
  • utilizzo del dizionario tecnico italiano-inglese online in cui è possibile usufruire di un dizionario completamente dedicato all’edilizia, di grande utilità per il mondo del lavoro e della scuola
  • inserire la tua azienda nel nostro database: netconcrete è un ottimo strumento economico per la promozione delle imprese.
Iscriviti a NetConcrete
* Nome:
* Cognome:
* E-mail:
Professione:
* Provincia:

Sei un'Azienda?

Nome Azienda:
Indirizzo:
Sito Web:
Breve descrizione:
Campi obbligatori *