Home | Obbligo di marcatura CE per porte tagliafuoco

Obbligo di marcatura CE per porte tagliafuoco

04/11/2019

A partire dal 2 novembre è obbligatorio marcare CE per le porte pedonali esterne e finestre apribili (soggette a EN 14351-1) e le porte industriali, commerciali, da garage (soggetti a EN 13241) aventi caratteristiche di resistenza al fuoco e/o controllo del fumo.

E’ terminato il 1° novembre il cosiddetto periodo di coesistenza della norma armonizzata EN 16034. Periodo di coesistenza della durata di tre anni iniziato il 1° novembre 2016 come da Comunicazione della Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea 2016/C 398/09. 
E' utile sottolineare che la pubblicazione in GUE ha valore di legge: e riporta per ogni norma armonizzata:
  • il titolo;
  • la data di entrata in vigore in quanto norma armonizzata;
  • la data di scadenza del periodo di coesistenza, ovvero la data alla quale essa diventa obbligatoria.
Stiamo parlando appunto della norma UNI EN 16034:2014 - Porte pedonali, porte industriali, commerciali, da garage e finestre apribili - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali - Caratteristiche di resistenza al fuoco e/o controllo del fumo
Ricordiamo che tale norma si applica  esclusivamente insieme alla  norma  EN  13241:2003+A2:2016 o insieme alla norma EN 14351-1:2006+A2:2016.

Una porta prima di essere una tagliafuoco e/o tagliafumo è un elemento di chiusura che deve essere sicuro nell’impiego, quindi essere marcato CE secondo un'altra norma armonizzata che verifichi le prestazioni di isolamento termico, acustico etc. Una volta ottenuta questa marcatura CE si può procedere anche alla marcatura secondo UNI EN 16034.

Le norme di prodotto armonizzate che regolano gli elementi di chiusura sono:
  • UNI EN 14351-1:2016 Finestre e porte - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali - Parte 1: Finestre e porte esterne pedonali. 
  • UNI EN 13241:2003+A2:2016 Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage - Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali.
Un esempio: nel caso di una porta pedonale esterna la marcatura CE si può apporre in conformità alla UNI EN 14351-1 e se resistenti al fuoco alla UNI EN 16034.

Cosa significa apporre la marcatura CE
I prodotti aventi caratteristiche di resistenza al fuoco e/o controllo del fumo sono sottoposti al sistema AVCP1  che prevede che il fabbricate si attivi per:
  • effettuare le prove di tipo;
  • mettere in atto un controllo di produzione in fabbrica;
  • sostenga la sorveglianza da parte di ente notificato.
Inoltre il fabbricante per immettere il prodotto sul mercato deve redige una dichiarazione di prestazione (DoP) e apporre la marcatura CE.

Non sempre per un fabbricante è facile e comprensibile il linguaggio normativo, un consulente può sostenere questo percorso di passaggio dalla omologazione ministeriale alla marcatura CE.
Orizon offre un servizio di assistenza tecnica per pianificare un percorso per definire il prodotto tipo e raggiungere la marcatura CE prima dell'immissione sul mercato.
Contattaci per avere maggiori informazioni

Richiedi Informazioni

* Nome/Rag. Sociale:
* Telefono:
* E-mail:
Richiesta:
Campi obbligatori *
Perchè iscriversi:
  • iscrizione gratuita
  • iscrizione alla newsletter di Netconcrete che consente di ricevere gli aggiornamenti tecnici e tante altre notizie importanti riguardanti il mondo dell’edilizia.
  • utilizzo del dizionario tecnico italiano-inglese online in cui è possibile usufruire di un dizionario completamente dedicato all’edilizia, di grande utilità per il mondo del lavoro e della scuola
  • inserire la tua azienda nel nostro database: netconcrete è un ottimo strumento economico per la promozione delle imprese.
Iscriviti a NetConcrete
* Nome:
* Cognome:
* E-mail:
Professione:
* Provincia:

Sei un'Azienda?

Nome Azienda:
Indirizzo:
Sito Web:
Breve descrizione:
Campi obbligatori *