Home | La marcatura CE di Linee Vita

La marcatura CE di Linee Vita

19/06/2012
netconcrete it la-marcatura-ce-di-linee-vita-n423 007
Cosa sono le linee vita?
Il sistema di pali e funi metalliche fissato permanentemente su un tetto perchè gli operatori, es. antennisti, possano ancorarvisi con la propria imbracatura, si definisce linea vita.
Le linee vita non rientrano nell'ambito di applicazione della Direttiva DPI in quanto non sono né rimovibili né trasportabili.
 
Chi deve installare le linee vita?    
Sono obbligatorie in tutte le opere edili dove è previsto il rischio di caduta dall’alto. Il D.Lgs 81/2008 e successive modificazioni, stabilisce che ovunque esista il rischio di caduta dall’alto è necessario impegnarsi per eliminare tale pericolo. L’articolo 115 del Decreto impone l’obbligo di utilizzo nei lavori in quota, in mancanza di misure di protezione collettiva, di sistemi di protezione individuale abbinati a dispositivi di ancoraggio fissi o Linee Vita.
Le normative nazionali impongono una serie di adempimenti che coinvolgono il produttore, il progettista, l’installatore delle Linee Vita, necessari a una corretta progettazione e installazione.

Cosa dice la normativa.

UNI EN 795:2002 Protezione contro le cadute dall'alto - Dispositivi di ancoraggio - Requisiti e prove
La norma armonizzata ai sensi della direttiva DPI (dispositivi di protezione individuale) solo per i dispositivi di tipo B e di tipo E.
Gli altri tipi di dispositivi (A, C e D), essendo fissi, non ricadono sotto la direttiva DPI, ma sotto la Direttiva sulla sicurezza generale dei prodotti e non devono essere marcati CE. Questa direttiva però impone praticamente il rispetto delle norme di prodotto (se esistenti) e questo è proprio il caso della EN 795.

Cosa deve fare il Produttore?
Ai produttori di dispositivi A, C e D non è richiesta la marcatura CE ma devono preparare una scheda tecnica ed effettuare la verifica del prodotto tramite prove. Tali prove possono essere fatte attraverso l’ausilio di un laboratorio come quello di Istituto Giordano.

Cosa può fare Istituto Giordano.
I laboratori di prova Istituto Giordano possono effettuare tutte le prove necessarie ai sensi della norma EN 795 per i dispositivi di tipo A, C e D, rilasciando un rapporto di prova (ed eventualmente una verifica di conformità alla norma per tutti gli altri aspetti, es. marcatura, istruzioni per l'uso, ecc.). Questo tipo di impostazione è condiviso da INAIL (ex ISPESL) e quindi accettato a livello nazionale.

Vuoi essere ricontattato dal Laboratorio Istituto Giordano per ricevere assistenza?

Info
Istituto Giordano - Laboratorio Scienza delle Costruzioni
Dott. Gianluca Ferraiolo
Tel. 0541 322 243
sdc@giordano.it
Perchè iscriversi:
  • iscrizione gratuita
  • iscrizione alla newsletter di Netconcrete che consente di ricevere gli aggiornamenti tecnici e tante altre notizie importanti riguardanti il mondo dell’edilizia.
  • utilizzo del dizionario tecnico italiano-inglese online in cui è possibile usufruire di un dizionario completamente dedicato all’edilizia, di grande utilità per il mondo del lavoro e della scuola
  • inserire la tua azienda nel nostro database: netconcrete è un ottimo strumento economico per la promozione delle imprese.
Iscriviti a NetConcrete
Nome *
Cognome *
E-mail *
Professione
Provincia *

Sei un'Azienda?

Nome Azienda
Indirizzo
Sito Web
Breve descrizione
Campi obbligatori *