Home | Impianto trattamento acque reflue - soluzione Gazebo

Impianto trattamento acque reflue - soluzione Gazebo

15/09/2010
netconcrete it impianto-trattamento-acque-reflue-soluzione-gazebo-n161 007

IMPIANTO TRATTAMENTO ACQUE REFLUE AUTOLAVAGGI


Gli Impianti Trattamento Acque Reflue di autolavaggi GAZEBO monoblocco prefabbricati in C.A.V. sono realizzati con calcestruzzo confezionato con cemento Portland tipo I 52,5R conforme alla norma UNI 197-1 avente:

  • Alta resistenza resistenza ai solfati (ARS) conforme alla norma UNI 9156
  • Fibrorinforzato con fibre sintetiche antifessurazione conformi alla norma UNI 14889-2
  • Resistenza alla compressione C40/50 (Rck> 500Kg/cmq)
  • Classe di esposizione XC4 (cls resistente alla corrosione da carbonatazione), XS3/XD3 (cls resistente alla corrosione da cloruri), XF3 (cls resistente all’attacco del gelo/disgelo), XA2 (cls resistente ad ambienti chimici aggressivi) conformi norma UNI 206-1
  • dotata di armature interne d’acciaio ad aderenza migliorata tipo B450C controllate in stabilimento.
Il tutto conforme D.M. 14.01.2008.

L'impianto proposti è costituito da vasche monoblocco corredate di tutti i dispositivi e le opere elettromeccaniche necessarie a realizzare i singoli comparti di trattamento:

  • tubazioni interne e relativi raccordi in PVC,
  • setti interni in c.a.v.,
  • dispositivo di chiusura automatica ad otturatore a gallegiante in acciaio INOX AISI 304 tarato per liquidi leggeri con filtro a coalescenza asportabile in poliuretano espanso a celle aperte
  • materiale di riempimento in polipropilene per biofiltrazione
  • elettrosoffiante per produzione aria
  • air-lift per ricircolo fanghi e surnatanti
  • quadro elettrico di comando/controllo
  • locale tecnico
Marcatura CE
I disoleatori statici a servizio dell'impianto sono certificati secondo le disposizioni della norma UNI EN 858.

Ciclo tecnologico
Il sistema di trattamento è progettato per depurare in maniera fisica-biologica acque contenenti materiali decantabili, grassi/oli minerali e idrocarburi non emulsionati e detergenti.
Il ciclo di trattamento si svolge attraverso fasi di sedimentazione, disoleazione a coalescenza, biofiltrazione. Nel modulo di separazione statica si otterrà una sedimentazione delle frazioni solide (terre e sabbie, materiale fangoso in genere), che si depositano sul fondo sino al momento della pulizia della vasca e, una fase di disoleazione in cui avverrà la separazione di oli e idrocarburi non emulsionati mediante flottazione in superficie.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida chiarificata viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro assorbente a coalescenza, utile a rimuovere quelle tracce di sostanze oleose eventualmente presenti. Inoltre la vasca è munita di un dispositivo di chiusura automatica a galeggiante che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell'olio.
La sezione finale prevede un trattamento biologico ad aerazione prolungata su biomassa adesa, dove i liquami da depurare attraverso il biofiltro aerato tramite un condotto d'aerazione, alimentato da una elettrosoffiante comandata da apposito quadro elettrico. La pellicola biologica attivata dall'ossigenazione determina la trasformazione delle sostanze organiche inquinanti e la loro degradazione; inoltre mediante opportuni dispositivi idropneumatici vengono raccolte le sostanze galleggianti e i fanghi sedimentati, ricircolandoli in continuo alla sezione di pretrattamento.


I principali destinatari: autolavaggi, industrie con piazzole di lavaggio mezzi aziendali, ecc.


Campi di impiego: stazioni di rifornimento carburanti, insediamenti industriali, ecc.


Accessori su richiesta:  rivestimenti specifici superfici interne ed esterne vasca, coperture carrabili/pedonali, chiusini in ghisa sferoidale, sistema automatico rilevamento livello max. oli.


Impianti trattamento acque reflue, dati tecnici e approfondimenti.

Sei interessato alla realizzazione di un impianto? Richiedi il catalogo e preventivo su www.gazebo.it

Gazebo realizza

Disoleatori statici a pacco lamellare conformi UNI EN 858

Impianti di depurazione a fanghi attivi ad areazione estesa

Perchè iscriversi:
  • iscrizione gratuita
  • iscrizione alla newsletter di Netconcrete che consente di ricevere gli aggiornamenti tecnici e tante altre notizie importanti riguardanti il mondo dell’edilizia.
  • utilizzo del dizionario tecnico italiano-inglese online in cui è possibile usufruire di un dizionario completamente dedicato all’edilizia, di grande utilità per il mondo del lavoro e della scuola
  • inserire la tua azienda nel nostro database: netconcrete è un ottimo strumento economico per la promozione delle imprese.
Iscriviti a NetConcrete
Nome *
Cognome *
E-mail *
Professione
Provincia *

Sei un'Azienda?

Nome Azienda
Indirizzo
Sito Web
Breve descrizione
Campi obbligatori *