Home | Emilia Romagna: obbligo di installazione di dispositivi permanenti di ancoraggio

Emilia Romagna: obbligo di installazione di dispositivi permanenti di ancoraggio

03/02/2014

La Regione Emilia Romagna esercitando le proprie competenze in materia di tutela e sicurezza del lavoro (Art.117 Costituzione Italiana)  ha reputato necessario disciplinare la tutela della salute e della sicurezza nei cantieri allo scopo di prevenire gli infortuni causati in particolare dalle cadute dall'alto.

Atto di indirizzo e coordinamento per la prevenzione delle cadute dall'alto nei lavori in quota nei cantieri edili e di ingegneria civile ai sensi dell'art. 6 della legge regionale n.2 del 2009 - approvato il 18 dicembre 2013.

L'atto introduce l'obbligo d'installazione dei dispositivi permanenti di ancoraggio, sulle coperture e sulle ampie e/o continue pareti a specchio, degli edifici, allo scopo di ridurre i rischi di infortuni durante l'accesso, transito ed esecuzione di lavori futuri.
L'atto in questione si applica agli edifici pubblici e privati quando si intendono realizzare:
  • interventi di nuova costruzione;
  • interventi riguardanti l'involucro esterno (pareti esterne perimetrali e/o coperture).

Per questi casi il proprietario dell'edificio o il committente dei lavori deve allegare alla pratica una dichiarazione di impegno alla progettazione e installazione prima del termine dei lavori dei dispositivi di ancoraggio permanenti e al deposito entro la fine dei lavori dell'Elaborato Tecnico dei dispositivi di ancoraggio presso lo Sportello Unico perl 'Edilizia.

Elaborato Tecnico
L'Elaborato Tecnico è un documento, redatto da un tecnico abilitato, facente parte integrante del fascicolo del fabbricato (art.24 della L.R. 30 luglio 2013).
Il proprietario dell'immobile deve possedere copia dell'Elaborato Tecnico e consegnarlo ai soggetti interessati in occasione di interventi successivi sulle coperture e sulle ampie e/o continue pareti a specchio dell'edificio.

I dispositivi di ancoraggio installati sono conformi al presente atto se corredati da:
  • relazione di calcolo di idoneità del supporto;
  • certificazione del produttore dei dispositivi di ancoraggio;
  • dichiarazione di corretta installazione dell'installatore;
  • manuale d'uso;
  • programma di manutenzione.

Le disposizioni contenute nel presente atto di indirizzo e coordinamento saranno efficaci decorsi 6 mesi dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.
Per tutti gli operatori di cantiere pubblichiamo copia completa dell'atto.

La soluzione
Sicurpal, azienda specializzata in linee vita e sistemi anticaduta, mette a disposizione di tecnici e opertori soluzioni per l'installazione e la formazione necessaria ai progettisti e agli operatori.

Scopri le soluzioni all'avanguardia per la messa in sicurezza di tutti i tipi di coperture

Consuta il calendario con i corsi di formazione per gli operatori in quota
Perchè iscriversi:
  • iscrizione gratuita
  • iscrizione alla newsletter di Netconcrete che consente di ricevere gli aggiornamenti tecnici e tante altre notizie importanti riguardanti il mondo dell’edilizia.
  • utilizzo del dizionario tecnico italiano-inglese online in cui è possibile usufruire di un dizionario completamente dedicato all’edilizia, di grande utilità per il mondo del lavoro e della scuola
  • inserire la tua azienda nel nostro database: netconcrete è un ottimo strumento economico per la promozione delle imprese.
Iscriviti a NetConcrete
* Nome:
* Cognome:
* E-mail:
Professione:
* Provincia:

Sei un'Azienda?

Nome Azienda:
Indirizzo:
Sito Web:
Breve descrizione:
Campi obbligatori *